archivio

Archivio mensile:settembre 2008

Una nuova scoperta grazie a Giacomo De Poli: il loro gruppo si chiama “Rubies” (myspace).


Autore: Rubies
Titolo: I Feel Electric
Links : PLAYDOWNLOADVIDEO

Autore: Rubies
Titolo: Stand in a Line
Links : PLAYDOWNLOADVIDEO

Autore: Shinichi Osawa
Titolo: Dreamhunt (version by Rubies)
Links : PLAY

Annunci

Vi ripresento qui, quasi integralmente, un music glob postato da Moka, una ragazza di puro talento in fatto di musica. Chi volesse leggere anche le sue note e la sua presentazione del post la pagina da visitare è al Motel De Moka.

Photo: Olivia Bee

  1. DaedalusDearly Departed
    Exquisite Corpse (Mush / 2006)
  2. ShoesKyen kyen (edit)
    shoes of afro-rock 12″(Shoes / 2008)
  3. AmmoncontactEarth’s Children (feat. Mia Doi Todd)
    With Voices (Ninjatune / 2005)
  4. Mia Doi ToddMy Room is White (Flying Lotus remix)
    La Ninja Amor And Other Dreams Of Manzanita (Plug / 2006)
  5. Flying LotusTestament
    Los Angeles (Warp / 2008)
  6. Amon TobinSlowly
    Supermodified (Ninjatune / 2000)

Roberto Scarpinato e Saverio Lodato presentano il loro libro, “Il ritorno del principe”.
Dopo i loro interventi pertecipano al dibattito nell’ordine:
– Paolo Ricca, teologo
– Andrea Purgatori, giornalista
– Paolo Flores d’Arcais, giornalista ed intellettuale
– Marco travaglio, giornalista

Il video dell’intera serata è visualizzabile QUI.
Seguono alcuni stralci dagli interventi secondo me più significativi:

Oggi mi son capitati 3 piccoli eventi che m’hanno scosso… più di quanto già non lo sia.

Con alcune persone questa mattina il discorso è finito su Adbul.
Uno di loro sosteneva che la colpa di quella morte era da attribuirsi al ragazzo stesso, perchè se fosse rimasto a casa come tutte le persone per bene ora sarebbe vivo. Poi sosteneva che tutti quelli che tirano mattina “sbevazzano” o tirano coca, quindi Abdul quasi di sicuro “sbevazzava” o “tirava”, e dunque che la fine che aveva fatto era quasi scontata, o meglio, una evenienza con alte probabilità.
Il tizio sosteneva anche – ma a mezza bocca e molto tra le righe – che il fatto di dover lavorare ogni giorno con extracomunitari selvaggi fosse una attenuante del gesto commesso dagli assassini.
Infine, per chiudere, ha detto che secondo lui i prorietari del bar ora in galera avrebbero ammazzato Abdul anche se fosse stato bianco.
Capisco anche io i risvolti umani che vi sono dietro entrambe le parti di questa vicenda, ma possono essere solo considerazioni a margine; mi sconvolgere davvero vedere come le persone siano propense ad esprimere giudizi morali che puzzano di fascismo piuttosto che condannare il gesto folle che porta ad un omicidio.

In pausa pranzo vado in un bel locale, adatto per aperitivi e ristorazione animata.
Vado quasi sempre lì; ci lavora, tra gli altri, anche una carinissima giovane ragazza di colore.
Mentre son lì che aspetto che il suo collega – simpaticissimo – mi prepara la mia piadina speck e brie mi leggiucchio il quotidiano gratuito “Leggo”.
Mi cade l’occhio su un trafiletto il cui titolo recita Bacio Gay a Roma: il pm “atti osceni”.
Ripenso all’articolo letto poco prima circa la decisione del comune di Milano di multare il consumo delle canne in quanto AZIONE INDECOROSA (a casa va bene).
Ripenso al governo bambinaia dei sindaci di destra che hanno vietato perfino di costruire castelli di sabbia perchè provocano pericoloso intrarcio o la degustazione di gelati da passeggio perchè il mangiarli sarebbe azione troppo provocante.
Ripenso alle violenze di bussolengo.
In un attimo mi altero e sbotto:”non è possibile, basta!”.
Al che comincia una discussione lì nel bar. Io sostenevo che se proprio si vuole riterene osceno un bacio, non bisogna discriminare se il bacio sia tra omosessuali o eterosessuali. La ragazza di colore con mia enorme sorpresa convintamente ribatte che una tale vista può alterare l’equilibrio di un bambino quindi ha aggiunto:”Per caso sei gay tu? Che problema hai?”
Ma…. veramente io… sai, la xenofobia… razza, religione, orientamento sessuale… Abdul…
Ma non ho detto niente e ho lasciato perdere.

Questa sera al supermercato.
Una cliente che mi precedeva alla cassa paga con una banconota da 5 euro lercia e a brandelli; parlottava con la cassiera, spingeva un passeggino, badava ad una altra bambina. Arrivato il mio turno la cassiera tenta di rifilarmi la stessa banconota da 5 euro; mi dico: se è autentica, non fa niente se è sporca, la prendo. La osservo e vedo che gli mancano tutte quelle caratteristiche che contraddistinguono una banconota autentica, quindi la rifiuto e chiedo che venga sotituita.
A tale richiesta la cassiera scatta nervosamente e cambiandomi la banconota dice: “ma non l’ha visto che me l’ha data la signora di prima, ma che siamo all’asilo?”.
Punto uno: una cassiera dovrebbe rifiutare le banconote false.
Punto due: una cassiera non scatta nervosamente contro un cliente.
Le ho soltanto risposto:”signora è lei la cassiera, non io”. Se avessi chiamato il direttore le avrei fatto passare un guaio.

La mia domanda: è il mondo ad essere alla rovescia o sono io a percepire le cose in modo sbagliato?

Riporto una notizia pubblicata su ecoblog.

Le case dell’acqua piano piano (Ecoblog ne parlava anche lo scorso anno) stanno diventando un successo, ne sono già 11 in tutta la Lombardia e domenica 21 settembre si inaugura quella di Zibido san Giacomo. E per i prossimi mesi sono previste inaugurazioni anche a Osnago (Lecco), Gaglianico (Biella) e San Giovanni Lupatoto (Verona).

Ma cosa sono? Una versione moderna delle fontane pubbliche con molte più comodità incluso un miscelatore per prelevare acqua già gasata. Organizzate in coloninne di erogazione, per non sprecare un goccio del prezioso liquido, grazie ad un pulsante che la eroga a getto, hanno anche le pensiline per proteggersi durante la pioggia e sono proprio carine a vedersi.

Secondo i dati diffusi da TASM Spa, la società pubblica partecipata dalla Provincia di Milano e dai Comuni a sud del capoluogo lombardo che gestisce la promozione dell’acqua pubblica, nelle 7 case dei comuni a sud di Milano sono stati erogati 7.977.505 litri di acqua, con una media giornaliera di 22.472 litri.

Ogni famiglia ha risparmiato circa 300 euro all’anno e si è evitato di immettere nell’ambiente 5.318.336 di bottiglie di plastica e dal 22 settembre all’Accademia di Belle Arti di Brera si inaugura la mostra “Le case dell’acqua”.


IL MIO COMMENTO
Un litro d’acqua comprata al bar costa più di un litro di benzina.
L’acqua in bottiglia non subisce lo stesso elevano numero di controlli che invece vengno eseguiti nei circuiti di approvvigionamento idrico. L’acqua in bottiglia non si sa se viene conservata in modo adeguato, ovvero se – ad esempio – viene esposta alla luce del luce. Il trattato di Lisbona prevedeva (uso il passato perchè il referendum irlandese rifiutandolo l’ha invalidato) che il governo centrale europeo potesse disporre con autorità sovranazionale delle risorse naturali di ciascuna nazione, e quindi anche delle della nostra acqua.
Vorrei tanto che iniziative analoghe venissero incentivate e pubblicizzare anche sud Italia. Ricordo le fontane vicino Tubenna, o i lavatoi nel viterbese, o la fonte Egeria… qualcosa già esiste, qualcosa può essere migliorato, qualcosa può essere fatto.
Vorrei che qualcuno chiudesse le fontanelle (“I nasoni”) di Roma, costantemente aperte. DIcono che l’acqua corrente serva ad equilibrare la pressione, a tenere pulite le fogne… mah, ci sarà un altro modo per ottenere lo stesso risultato senza tutto quello spreco?

In una emittente televisa del belga un bambino ha imperversato in tutti i programmi di questo canale, irrompendo in diretta, per impossessarsi dell’acqua comunemente a disposizione degli oratori e berla, per poi scappare via. Queste insolite incursioni si sono poi rivelate parte di una insolita pubblicità progresso con lo scopo di sensibilzzare nei confronti delle morti per disidratazione che ogni giorno vengono registrate in tanti paesi del mondo. L’emittente ha poi mandato in onda una trasmissione per la raccolta di fondi a favore della causa umanitaria, al termine della quale sono stati incassati 3.5 milioni di euro, ovvero – facendo le dovute proporzioni – come 35 milioni in Italia. Una sottoscrizione con successo travolgente.

In questo post inserirò i riferimenti agli articoli giornalistici di maggiore interesse (secondo l’angolazione del mio punto di vista). Ogni giorno, se avrò da inserire qualche nuovo link lo aggiungerò in fondo a questo stesso post, e così fino alla fine del mese.
La fonte dalla quale scelgo gli articoli è la rassegna stampa a cura di Vanna Lora (Docente di Storia e Filosofia).

  1. La protesta “leghista” dei carabinieri del Veneto
    Gian Antonio Stella
    in Corriere della sera, 19 settembre 2008
  2. Professore, meridionale, eroe
    Francesco Merlo
    in Repubblica, 19 settembre 2008
  3. Un patto segreto tra i boss campani e il coordinatore PDL
    in Repubblica, 20 settembre 2008
  4. Intercettazioni senza controllo ecco il nuovo piano del premier
    Liana Milella
    in Repubblica, 20 settembre 2008
  5. Scuola e tv cattive maestre
    Giovanni Valentini
    in Repubblica, 20 settembre 2008
  6. C’è la casta al telefono
    Marco Travaglio
    in Espresso, 19 settembre 2008
  7. Clandestini per colpa dello Stato
    Fabrizio Gatti
    in Espresso, 19 settembre 2008
  8. La bolla delle illusioni
    Barbara Spinelli
    in Stampa, 21 settembre 2008
  9. La vendano all’estero o se la prenda lo Stato
    Eugenio Scalfari
    in Repubblica, 21 settembre 2008
  10. Lotta alla povertà: l’Italia dimezza gli aiuti
    Alessia Grossi
    in L’Unità, 19 settembre 2008
  11. magistrati al contrattacco: riforme, governo inadempiente
    Dino Martirano
    in Corriere della sera, 22 settembre 2008
  12. Il fantasma dell’italianità
    Marco Simoni
    in Unità, 23 settembre 2008
  13. Ricorsi civili in Cassazione, tre giudici incaricati di “tagliarli”
    Dino Martirano
    in Corriere della sera, 23 settembre 2008
  14. Processo civile, filtro ai ricorsi
    Marco Rogari
    in Sole24ore, 23 settembre 2008
  15. Sei volte i dipendenti della Lombardia la Regione paga un miliardo di euro l’anno
    Carmelo Lopapa
    in Repubblica, 23 settembre 2008
  16. Lettera aperta al procuratore di Palermo
    Giorgio Bongiovanni
    da Antimafia Duemila, 23 settembre 2008
  17. Treni distrutti e coltelli un processo di 5 minuti così si fabbrica l’impunità
    Carlo Bonini
    in Repubblica, 23 settembre 2008
  18. “I killer hanno detto: jammucenne io salvo perché mi sono finto morto”
    Conchita Sannino
    in Repubblica, 24 settembre 2008
  19. Forza Grecia
    Marco Travaglio
    in Unità, 24 settembre 2008
  20. A colpi di cimice
    Bruno Tinti
    in Unità, 24 settembre 2008
  21. “Se va avanti così, arriveremo a una dolce dittatura, modello Peron”
    Susanna Turco intervista Bruno Tabacci
    in Liberal, 24 settembre 2008
  22. Famiglia Cristiana contro il governo
    in Corriere della sera, 24 settembre 2008
  23. Consulta: oggi il Parlamento ci riprova
    in Avvenire, 25 settembre 2008
  24. Corti d’appello sotto pressione
    Giovanni Negri
    in Sole24ore, 25 settembre 2008
  25. Vito: “Nessun eccesso nell’utilizzo dei decreti legge”
    Roberto Turno
    in Sole24ore, 25 settembre 2008
  26. Cursus dishonorum
    Marco Travaglio
    in Carta Canta-repubblica.it, 25 settembre 2008
  27. Declino e metamorfosi della nostra democrazia
    in Famiglia Cristiana, 25 settembre 2008
  28. Il passo breve verso l’autoritarismo
    Antonio Sciortino
    in Repubblica, 25 settembre 2008
  29. Il fascismo del vicino è sempre più nero
    Daniele Luttazzi
    in Micromega.net, 25 settembre 2008
  30. Grillo: “Ho un sogno, fare il partito a 5 stelle”
    Marcella Cocchi intervista Beppe Grillo
    in Giorno/Resto/Nazione, 25 settembre 2008
  31. Se cade il tabù del razzismo
    Nadia Urbinati
    in Repubblica, 25 settembre 2008
  32. Giustizia, nuovo blitz del Pdl in arrivo l’immunità parlamentare
    Liana Milella
    in Repubblica, 25 settembre 2008
  33. Separare le carriere? Un sistema “europeo” che da noi è un rischio
    Giuseppe Di Lello
    in Manifesto, 25 settembre 2008
  34. Anche per i reati comuni ministri coperti da immunità
    D. St.
    in Sole24ore, 25 settembre 2008
  35. Eletto all’estero col trucco ma il senato (unito) lo salva
    Sara Menafra
    in Manifesto, 25 settembre 2008
  36. Consulta: oggi il Parlamento ci riprova
    in Avvenire, 25 settembre 2008
  37. Corti d’appello sotto pressione
    Giovanni Negri
    in Sole24ore, 25 settembre 2008
  38. Cursus dishonorum
    Marco Travaglio
    in Carta Canta-repubblica.it, 25 settembre 2008
  39. Declino e metamorfosi della nostra democrazia
    in Famiglia Cristiana, 25 settembre 2008
  40. Il passo breve verso l’autoritarismo
    Antonio Sciortino
    in Repubblica, 25 settembre 2008
  41. Grillo: “Ho un sogno, fare il partito a 5 stelle”
    Marcella Cocchi intervista Beppe Grillo
    in Giorno/Resto/Nazione, 25 settembre 2008
  42. Autorizzazione a delinquere
    Marco Travaglio
    in Unità, 26 settembre 2008
  43. Processo Mediaset, pm solleva eccezione “Il lodo Alfano è incostituzionale”
    in Repubblica.it, 26 settembre 2008
  44. Processo Mediaset, il pm: “Lodo Alfano incostituzionale”
    in Corriere.it, 26 settembre 2008
  45. Consulta, stallo su scelta giudice
    in Avvenire, 26 settembre 2008
  46. Riformare azione penale e appello. No ai pm “poliziotti”
    Luciano Violante
    in Riformista, 26 settembre 2008
  47. Che silenzio in quel Palazzo
    Antonio Carlucci intervista Antonio Di Pietro
    in Espresso, 26 settembre 2008
  48. Napoli
    Alessandro Calderoni/Boris Mantova
    in Repubblica/Venerdì, 26 settembre 2008
  49. Tangenti spa
    Peter Gomez
    in Espresso, 26 settembre 2008
  50. Mills, lodo Alfano sotto esame. Il pm accusa: legge criminogena
    Luigi Ferrarella
    In Corriere della sera, 28 settembre 2008
  51. Mills, braccio di ferro sul lodo Alfano
    Emilio Randacio
    In Repubblica, 28 settembre 2008
  52. Lodo: il ruolo del Colle e i silenzi della Consulta
    Donatella Stasio
    In Sole24ore, 28 settembre 2008
  53. Chiaiano torna in piazza scontri con la polizia
    R.R.
    In Stampa, 28 settembre 2008
  54. Quanto durerà il regno di Berlusconi
    Eugenio Scalfari
    In Repubblica, 28 settembre 2008-09
  55. Immigrati, il realismo della Chiesa
    Andrea Riccardi
    In Stampa, 28 settembre 2008
  56. Berlusconi, alt al dialogo con il Pd “E il Lodo Alfano deve passare”
    Gianluca Luzi
    In Repubblica, 29 settembre 2008

  57. Parole, parole, parole
    Paolo Flores d’Arcais
    In Micromega.net, 29 settembre 2008

  58. Alitalia, l’operazione Cai all’esame della Ue
    Enrico Marro
    In Corriere della sera, 29 settembre 2008

  59. “Disguidi” e “sacrifici umani”
    Anna Petrozzi
    In Antimafiaduemila, 29 settembre 2008

  60. Il bambino “scomunicato”
    Pierangelo Sapegno
    In Stampa, 29 settembre 2008

  61. Forza Nuova minaccia i Martinitt. Il Comune: “Stop all’intolleranza”
    Ilaria Carra
    In Repubblica-ed.Milano, 29 settembre 2008

  62. Liste bloccate uno schiaffo agli elettori – Lettera
    Giovanni Guzzetta
    In Stampa, 30 settembre 2008

  63. Di Pietro attacca Napolitano “Dice cose ovvie, ci aspettiamo di più”
    In repubblica.it, 30 settembre 2008

  64. Berlusconi al Quirinale, inciucio Massimo
    Pancho Pardi
    In Micromega.net, 29 settembre 2008

  65. Berlusconi for president
    Furio Colombo
    In Micromega.net, 29 settembre 2008

  66. Lampi nel buio
    Salvatore Borsellino
    In 19luglio1992, 29 settembre 2008

  67. Le contraddizioni della riforma Gelmini
    Pierfelice Zazzera
    In “Italiadeivalori”, 30 settembre 2008
Roberta Lombardi Cittadina

Just another WordPress site

Carla Ruocco

Portavoce cittadina al parlamento del Movimento 5 stelle - Vice Presidente Commissione Finanze

VociAlVento

pensieri laterali

Pullinpulse's Weblog

Un contenitore a supporto del mio impegno sociale, ma anche uno spazio per condividere musica, arte, cultura